Valter Binaghi

Valter-Binaghi-2009

Ora sono come un nomade forzato,
un cavaliere senza causa e senza patria,
cerco un albero a cui appendere le armi e il mantello,
un’ombra che mi ospiti una volta per tutte,
che somigli alle vaste ali del perdono di Dio.

La Biblioteca di Rescaldina saluta con affetto l’amico Valter Binaghi, scomparso questa notte. Più volte presente in questi anni ai nostri biblioaperitivi (il primo oltre dieci anni fa, quando ci aveva fatto riscoprire John Fante) o con gli amici musicisti di Doctor Blue and the Healers per i celebri reading musicali con i quali era solito presentare i suoi romanzi.
L’ultima volta che è stato nostro ospite, nel marzo 2011, aveva presentato I custodi del talismano. Siamo ancora in debito con lui (o lui con noi?) di una serata dedicata a Johnny Cash, saltata per una nevicata. Ce ne parlerà e ce ne canterà dal luogo e dal tempo nei quali ora si trova a riposare. Ciao Valter, è stato bello averti tra noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: