Cafélib: novità sulla navigazione internet

luglio 22, 2009

imagesAl fine di garantire a tutti gli utenti l’accesso alle postazioni e di razionalizzarne tempi e modalità, è stato finalmente installato dallo staff tecnico del Consorzio Cafélib, il nuovo programma di gestione del servizio di navigazione internet della biblioteca, che prevede le seguenti novità:

1. Ogni utente ha a disposizione un credito settimanale non cumulabile di 7 ore;

2. E’ consentita la navigazione quotidiana per un massimo di 2 ore in frazioni di 1 ora per volta;

3. Il sistema è predisposto per conteggiare i tempi di navigazione e avviserà l’utente qualche minuto prima della disconnessione. Per proseguire si dovrà necessariamente cambiare postazione, fatto salvo il limite giornaliero delle due ore e ammesso che altre postazioni siano libere in quel momento;

4. Tramite la maschera “tempo residuo”, potrà essere costantemente verificata la propria situazione crediti.

In tal modo, oltre ad automatizzare il servizio sollevando così i bibliotecari dal non proprio gradevole compito di sollecitare gli utenti ad abbandonare la postazione, dovrebbe anche essere garantita la pacifica convivenza degli internauti, contemperando le esigenze di ciascuno con quelle della collettività.


Il blog della Biblioteca di Rescaldina è on-line

luglio 5, 2008

Perchè un blog, oltretutto l’ennesimo blog? Le biblioteche sono entrate da tempo, volenti o nolenti, nell’era digitale. Ci sono entrate in ordine sparso, talvolta pioniere entusiaste talaltra critiche e guardinghe, in alcuni casi prese addirittura dal panico che stesse per finire la lunga era del libro. Nonostante i ripetuti annunci, nessuna catastrofe è ancora avvenuta; è vero però che nel frattempo la rete, e in particolare il cosiddetto Web 2.0, hanno rivoluzionato nel mondo le modalità di fruizione della cultura e dell’informazione, e questo è un fatto per le biblioteche imprescindibile. O si fanno protagoniste della mutazione in atto oppure sono destinate ad estinguersi. La lettura no di certo, ma loro sì.

E allora tra i mille strumenti offerti dalla rete, il blog è forse quello più immediato, semplice, orizzontale – un vero e proprio front-office tra utenti e bibliotecari, che si relazionano e comunicano alla pari e in tempo reale. Uno spazio della biblioteca per comunicare i suoi servizi, attività, proposte, ma anche degli utenti per discutere e comunicare con la biblioteca e tra loro, non necessariamente e soltanto dei servizi bibliotecari. Anzi. Tutto diventa allora possibile, sulla rete…